Siti Scommesse Non AAMS

Confronta i migliori siti di scommesse non AAMS con licenze internazionali e buona reputazione.

Mostriamo solo bookmaker stranieri nelle nostre migliori liste, senza la licenza AAMS.

I migliori Siti Scommesse Non AAMS (bookmaker stranieri)

Numero di siti di scommesse non AAMS:5
Bonus totale:622€
Sport su cui scommettere:Calcio, tennis, golf, basket, hockey su ghiaccio e altro ancora.
Modalità di pagamentoBonifico bancario, Mastercard, e-wallet, Visa e Bitcoin.
Incassare durante i giochi:Si.
siti scommesse non AAMS

Scommettere online: cosa sono i siti non aams

Dagli anni delle schedine acquistate in tabaccheria e delle giocate nei pochi ed elitari casinò, passando per le prime sale scommesse aperte nelle varie zone del Paese, l’evoluzione del gioco d’azzardo ha visto un’esplosione in termini non solo di numero di utenti, ma anche di offerta.

Come per tutti i vari aspetti della cultura e dell’economia, l’avvento di internet ha facilitato l’accesso a tutto, da partedi tanti. Questo, ovviamente, vale anche per chi ha sempre trovato interessante o quantomeno divertente scommettere sulle partite o tentare la fortuna con una slot machine.

Diventato un fenomeno sociale ormai da tempo, il gioco d’azzardo è finito sotto la lente di tutte le amministrazioni statali, sia perché è chiaramente un mercato redditizio anche per le casse dello Stato stesso, sia perché è un settore che va comunque regolamentato con attenzione, per evitare che i bookmaker fraudolenti si arricchiscano sulla pelle dei loro utenti e che i giocatori non entrino in un vortice da cui è difficile uscire.

Ecco perché la presenza di bookmaker autorizzati e controllati è diventata sempre più importante ed ogni Stato si è attrezzato in tal senso.

Se sei più interessato ai casinò, consulta la guida ai casinò non aams!

Perché le licenze sono importanti

Chi di voi già conosce il mondo dei giochi e delle scommesse online sa bene che, al di là della varietà dell’offerta, in termini di diversi mercati di scommessa e di tipologie di videogame, la differenza maggiore tra le piattaforme è rappresentata dalla possibilità di poter presentare o meno una licenza valida.

I siti che possono vantare una licenza sono quelli autorizzati ad operare dall’ente preposto e, grazie a questa, possiedono tutta una serie di caratteristiche tese, per lo più, a tutelare il consumatore. 

L’autorità che rilascia la licenza, dal canto suo, ha il compito di assicurarsi che il bookmaker abbia determinati requisiti ed osservi la legge alla lettera. Periodicamente, poi, vengono fatti dei controlli per verificare che tutto venga svolto senza che l’utente venga danneggiato.

Giocare su un sito che è stato autorizzato ad operare offre molteplici benefici ma, sicuramente, il più rilevante è quello che garantisce tutela nel caso in cui si presentino problemi con il bookmaker: una circostanza che risulta decisamente più complicata altrove . La presenza di una licenza assicura che operatore e prodotti siano sotto costante monitoraggio e che, quindi, niente di inopportuno si possa verificare a danno dei giocatori.

Chi emette le licenze

Quasi tutti gli Stati hanno, ormai, una commissione che si occupa di regolamentare il gioco d’azzardo. Le più popolari a livello internazionale sono sicuramente quelle di Gibilterra, Malta e Curaçao , in quanto permettono di operare contemporaneamente in più Stati; oltre a quelle di USA, Canada e Australia, inoltre, anche le realtà di molte autorità europee sono di notevole importanza: dalla francese alla svedese, passando per la bulgara, la spagnola e la finlandese.

Alcuni Stati in Europa, come la Gran Bretagna, non permettono ai giocatori di iscriversi ad un sito di casinò se la preposta autorità statale non ha prima emesso l’apposita licenza. Ciò significa che, anche se un sito ha ottenuto la certificazione altrove, non è detto che abbia di default la possibilità di accettare giocatori inglesi. Tuttavia, alcuni siti di scommesse permettono ai loro utenti di passare attraverso i cosiddetti mirror link, che consentono di accedere al portale in maniera alternativa.

Il rilascio di queste licenze, in Italia, è demandato all’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (AMD), organo del Ministero dell’economia. L’acronimo AAMS, in effetti, risale, ai tempi in cui questo ente prendeva il nome di Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato

Relativamente al mondo delle scommesse sportive online, l’Agenzia si occupa, ormai già dal 1999, di regolamentare non solo i siti nati e gestiti in Italia, ma anche quelli esteri che intendono operare nel nostro Stato. Le linee guida dettate, infatti, hanno valore per tutti i bookmaker intenzionati ad avere utenza in Italia.

Le principali differenze tra le varie licenze

Partendo dal presupposto che la principale differenza tra una licenza e l’altra deriva dallo Stato che la emette, va comunque precisato che ogni diverso servizio offerto ha bisogno di una specifica autorizzazione. Questo significa che potrebbero essere necessarie licenze diverse, ad esempio, per il poker e per le scommesse.

siti scommesse stranieri

Anche il software a cui il bookmaker si appoggia per fornire i suoi giochi deve essere munito di licenza! È utile anche ricordare che la presenza di una licenza valida rappresenta oltretutto una garanzia in termini di sicurezza nei pagamenti.

Con lo scopo di dare il maggior numero di informazioni possibili sull’argomento, vi proponiamo una serie di particolarità di alcune tra le giurisdizioni più rinomate in ambito di licenze sul gioco d’azzardo, per spiegarvi come anche la singola autorità possa, in effetti, fornire diversi tipi di licenze.

Malta Gaming Authority

Benché si tratti di un’isoletta poco lontana dall’Italia, Malta rappresenta senza dubbio la maggiore giurisdizione del mondo in ambito di gioco d’azzardo: infatti, quasi 400 siti si appoggiano alla sua authority per poter operare legalmente.

Fondata nel 2000, ha completamente revisionato l’aspetto virtuale fornendo ben 4 diversi tipi di licenze relative al gioco d’azzardo online:

  • Licenza di gioco di classe 1 – pensata per operatori che forniscono giochi di casinò, giochi d’azzardo e giochi che utilizzano un generatore di numeri casuali;
  • Licenza di gioco di classe 2 – per sport online e operatori di scommesse;
  • Licenza di gioco di classe 3 – per inserzionisti e promotori che operano direttamente da Malta;
  • Licenza di gioco di classe 4 – per quelle aziende che ospitano e gestiscono il gioco a distanza senza esserne operatori in prima persona.

Tutte le licenze maltesi richiedono un pagamento iniziale e dei canoni ricorrenti, durano 5 anni e, come spesso accade anche nelle altre giurisdizioni, i siti che le ottengono non possono né offrire né accettare scommesse dai cittadini di Malta.

Dal 2007, quando la Malta Lotteries and Gaming Authority è finalmente stata ammessa nell’elenco delle giurisdizioni approvate dal Regno Unito, molte società con interessi di gioco in terra inglese hanno deciso di stabilirsi qui. 

Curaçao e Antille Olandesi

Dal 2002, quando la regolamentazione delle società di gioco d’azzardo è stata decentralizzata, l’industria di Curaçao ha visto una notevole espansione e, sebbene negli ultimi periodi pochi bookmaker le si siano rivolti, l’isola conta più di 400 licenze emesse.

I vantaggi che offre la licenza di Curaçao riguardano principalmente la possibilità di ottenere delle cosiddette “sub-licenze” per le operazioni di gioco e di poterle suddividere ed utilizzare in società affiliate. Questo tipo di certificazione copre praticamente ogni ambito del gioco d’azzardo, dal poker al casinò, dalle scommesse alle lotterie, fino al trading e addirittura al fantacalcio.

Costa Rica

La particolarità del Costa Rica è che il governo locale ritiene che il gioco d’azzardo online non si svolga nel luogo dove si trovano fisicamente i server, ma nel Paese in cui l’utente si interfaccia con il software. Per questo motivo, non c’è mai stato nessun particolare interesse ad introdurre leggi efficaci sul gioco d’azzardo e, nel caso in cui i bookmaker si astengano dal fornire i propri servizi ai residenti, sono praticamente esenti da qualsivoglia controllo.

Al momento, circa 160 società si appoggiano qui ma, soprattutto a causa di quanto spiegato precedentemente, non sono solo i bookmaker perfettamente legali che vi fanno ricorso. È facile capire che la totale mancanza di una legislazione adeguata si traduca non solo in un’autoregolamentazione sfacciata da parte delle società, ma anche in una totale assenza di monitoraggio, test e riscossione di tasse.

Gibilterra

Pur essendo parte del Regno Unito, grazie all’autonomia governativa di cui gode, Gibilterra è indipendente anche dalle leggi fiscali della madre patria. Ospita circa 280 siti di gioco d’azzardo online e una trentina di operatori, ma l’industria occupa ben 2000 persone.

È considerata una giurisdizione esclusiva: concede, infatti, la licenza a quegli operatori che possono vantare una comprovata esperienza ed il cui software superi test molto rigorosi. D’altro canto, è praticamente la più economica delle licenze europee e questo, unitamente all’assenza di IVA, la rende particolarmente interessante.

Regno Unito

Per poter offrire i servizi online in Regno Unito, un bookmaker deve sottostare al regolamento della Gambling Commission e sono circa 90 le società registrate a cui è consentito fornire tutti i tipi di prodotti relativi al gioco d’azzardo. Nonostante l’imposta sul gioco sia molto elevata, così come le tasse e in genere il costo del lavoro, è una giurisdizione molto redditizia.

Antigua e Barbuda

Le famose isole di Antigua e Barbuda offrono due tipi di licenze:

  • giochi interattivi (casinò e poker);
  • scommesse interattive (sportive).

Se confrontate con altre giurisdizioni non europee, prevedono commissioni, depositi e versamenti periodici di importi molto elevati. Sono entrate nella cronaca mondiale nel 2003 per una controversia legale con gli Stati Uniti che ha chiamato in causa anche l’Organizzazione Mondiale del Commercio (WTO). Agli USA venne, infine, concesso un anno per adeguare le politiche sul gioco d’azzardo, in quanto violavano il patto internazionale noto come Accordo Generale sul Commercio di Servizi (GATS).

A quali prodotti si applica la licenza

Utilizzare i servizi di un sito di gioco d’azzardo munito di licenza non significa automaticamente avere tutte le opzioni a disposizione. Il punto è questo: non è il casinò ad offrire i giochi presenti nella sua libreria, è il bookmaker che deve contattare i diversi fornitori di software ed avviare con loro delle collaborazioni.

La licenza, infatti, riguarda anche il sito utilizzato per raggiungere i giocatori: in assenza di una certificazione valida non si potranno, quindi, utilizzare tutti i giochi proposti, di qualunque tipologia siano.

È abbastanza comune, al giorno d’oggi, che i migliori siti avviino collaborazioni con molteplici fornitori, quindi è sempre bene verificare che le modalità di gioco siano coperte da una licenza valida.

Come si ottiene la licenza

Per poter ottenere una licenza, il bookmaker deve soddisfare alcuni requisiti specifici del settore e rispettare alcune regole relative alla conformità. Lo scopo ultimo della procedura è semplicemente quello di poter supervisionare il comportamento di tutti gli associati in modo da procedere con la chiusura di quei siti che infrangono il protocollo: le informazioni da fornire su imprenditore ed eventuali soci ed impiegati, quindi, devono essere precise e documentate.

C’è un dossier standard da presentare:

  • descrizione dettagliata dell’attività esercitata – nel dettaglio vanno fornite informazioni sul settore specifico del mondo del gioco d’azzardo su cui il bookmaker intende basare la sua attività;
  • rapporti sulla contabilità aziendale e relative informazioni di controllo;
  • descrizione puntuale dei giochi che si intende offrire, dei loro regolamenti e del funzionamento dei relativi sistemi.

Chiaramente, la normativa varia in base alla giurisdizione in cui il bookmaker vuole fare domanda ma, in linea generale, la licenza viene garantita a tutti quei soggetti che possono dimostrare di essersi impegnati in una pianificazione aziendale che punti ad operare in maniera legale.

Possiamo riassumere brevemente i requisiti come segue, tenendo conto che riguardano principalmente la contabilità aziendale e le funzionalità dei servizi offerti:

  • una buona reputazione – identità verificata, situazione finanziaria in regola, assenza di responsabilità penale e stato creditizio positivo per proprietario e dipendenti;
  • dettagliate informazioni su organigramma e attività finanziarie – per accertare che l’azienda abbia risorse a sufficienza per condurre adeguatamente un’attività nel settore..

Come abbiamo già accennato, non sarà solo l’azienda proprietaria del sito a venir controllata in quanto – visto l’ambito di operatività – è richiesto che tutti i componenti del team siano affidabili da ogni punto di vista.

Di base, il requisito principale richiesto dalla grande maggioranza delle giurisdizioni è che uno dei direttori abbia la cittadinanza nello Stato in cui viene richiesta la licenza. Altre regole potrebbero riguardare il grado di esperienza e le risorse necessarie per poter operare adeguatamente, ma è sempre essenziale dimostrare l’impegno a condurre l’attività secondo le leggi della giurisdizione a cui si fa riferimento.

Che cosa si intende con siti non aams

È importante chiarire una cosa: i siti di scommesse non aams non sono illegali, semplicemente non hanno una licenza rilasciata dall’Italia. La differenza è sostanziale: la mancanza di licenza italiana non preclude, infatti, la presenza di una licenza estera .

In pratica, andando a verificare le caratteristiche del portale non aams a cui siamo interessati, potremmo scoprire che possiede una licenza rilasciata da uno Stato estero dato che, come già menzionato, alcuni offrono autorizzazioni valide in più Paesi. Tanto per fare un esempio, le licenze rilasciate da Curaçao sono comunque considerate dell’Unione Europea, in quanto l’isola caraibica è parte del territorio olandese.

Chiarito questo importante concetto, è essenziale precisare che un sito di scommesse non aams che non abbia nemmeno una licenza straniera, non solo è un portale illegale, ma anche rischioso a causa di pesanti sanzioni penali. La legge 401 del 1989 art. 4 comma 3, infatti, stabilisce che all’utilizzo di queste piattaforme potrebbe seguire una multa che va da un minimo di 51 ad un massimo di 516 euro e persino un arresto fino a tre mesi.

L’invito a verificare che un sito abbia una licenza valida è, quindi, sempre raccomandato.

Come riconoscere un bookmaker non aams

La prima caratteristica di un sito non aams è proprio il suo indirizzo web. Tutti i portali con licenza italiana, infatti, finiscono in “.it”: se questo non avviene, significa che siamo davanti ad un sito che, nel migliore dei casi, possiede una licenza straniera. Ad ogni modo, è sempre raccomandato verificare che non solo sia presente, ma anche aggiornata. Come?

i migliori bookmaker non aams

Scrutando il piè di pagina o, eventualmente, la sezione “Chi siamo”: la certificazione deve essere legittima, rimandare all’ente che l’ha rilasciata e perfettamente vigente, perché tutte le licenze online hanno una durata e devono essere rinnovate regolarmente.

Se il logo aams (o ADM) con  il numero a cinque cifre della licenza non compare in nessuna parte del sito, allora siamo sicuramente in un sito non aams: solitamente si può rintracciare in alto a destra o a fondo pagina, insieme a tutte le restanti informazioni su portale e bookmaker.

Essere un bookmaker autorizzato in Italia implica anche l’aver fatto una scelta quasi esclusivamente etica, dato che nel nostro Paese è vietato per legge scommettere su, per esempio, combattimenti tra galli, corse di cani o arti marziali. Insomma, un palinsesto un po’ troppo ampio dovrebbe far suonare un campanello d’allarme.

In ultimo, se al posto di quote in formato decimale troviamo quote espresse in millesimi (come un valore di 1.963), sicuramente siamo nel sito di un bookmaker non aams.

Le caratteristiche dei siti non aams

Con l’avvento di internet e l’ascesa dei grandi bookmaker, districarsi è diventato davvero complicato. Molti giocatori italiani, infatti, decidono di utilizzare siti stranieri, potendo sfruttare alcuni interessanti vantaggi sul piano economico: poter evitare di pagare le elevate tasse nazionali e la totale assenza di IVA sulle quote fanno sì che, alla fine, il guadagno sia sensibilmente superiore.

Siti di scommesse non aams, i pro

Quali sono le caratteristiche più interessanti di un sito di scommesse non aams?

  • Verifica rapida: molti siti casino stranieri non richiedono nemmeno la verifica dell’identità, dando modo di accedere al gioco in tempi rapidissimi.
  • Basse puntate minime: a differenza dei siti aams, che richiedono una puntata minima di almeno un euro, nei siti di scommesse non aams questo paletto non c’è. Si può liberamente scommettere anche solo un centesimo.
  • Limite di scommessa: dipende da sito a sito ma, in linea di massima, i bookmaker non aams offrono un limite di scommessa molto più elevato rispetto a quello consentito ai siti autorizzati ad operare in Italia.
  • Quote più alte: non solo si possono fare scommesse da importi maggiori, ma si può contare anche su quote di valore più alto, con la possibilità di vincere somme davvero notevoli.
  • Nessun limite di vincita: è abbastanza comune che i siti non aams non abbiano alcun limite di vincita massimo. Si possono tranquillamente superare i diecimila euro di vincita in caso di scommessa o intascare i super jackpot alle slot!
  • Varietà di scelta: abbiamo già menzionato che molto dipenda dal bookmaker ma, in linea di massima, nei siti non aams la scelta è molto più ampia.
  • Migliori bonus di benvenuto: non è inusuale trovare dei bonus davvero allettanti tra i siti di scommesse non aams.
  • Pagamenti più rapidi: accade molto spesso che i siti non aams possano garantire pagamenti molto più veloci rispetto a molti dei portali aams.
  • Criptovaluta: molti siti di scommesse non aams permettono anche di fare versamenti e ritiri direttamente in BitCoin, che per alcuni è grande plus.

Siti di scommesse non aams, i contro

Volendo proporre un’analisi imparziale, vogliamo far presente che, ovviamente, giocare su siti non aams può anche avere dei lati negativi che vanno assolutamente presi in considerazione.

  • Licenza di Curacao o di Panama: molti siti non aams si appoggiano a questi due Stati. Sebbene, nel primo caso, il bookmaker risulti autorizzato ad operare in euro, il sito non rientra comunque nella “white list” del governo italiano, il documento che certifica l’assoluta affidabilità del portale stesso.
  • Non accettano alcuni tipi di pagamento: è molto comune che i siti di scommesse non aams non accettino né PostePay né PayPal, obbligando l’utente ad avere una carta di credito valida o un portafoglio BitCoin.
  • Mancanza di limiti: bisogna sempre ricordare che  la mancanza di limiti di versamento, scommessa e prelievo può rivelarsi un boomerang per le perdite dell’utente o,che è peggio, per la sua dipendenza dal gioco d’azzardo.
  • Chiusura del conto: capita spesso che i siti illegali chiudano dall’oggi al domani l’account di un utente, magari proprio in corrispondenza di una vincita cospicua. E può avvenire all’improvviso, senza dare modo di prelevare i propri soldi .
  • Evasione fiscale: sui siti non aams, le tasse non vengono pagate automaticamente; per evitare di essere accusati del reato di evasione fiscale, quindi, bisogna ricordarsi di riportare tutto annualmente nella sezione “Redditi diversi” della dichiarazione dei redditi. Attenzione! Vanno dichiarate anche le puntate, non solo la variazione tra la giocata e la vincita!
  • Multe e reato penale: è essenziale verificare che il sito non aams abbia almeno una licenza valida in un Paese europeo, perché giocare in quelli totalmente privi di autorizzazione è un reato punibile con reclusione e multa.
  • Difficoltà di tracciamento del sito: a causa della loro illegalità, spesso questi siti si trovano a cambiare frequentemente dominio. Se questo non fosse già abbastanza per far suonare un campanello d’allarme, capita anche che questo shift si palesi proprio nel bel mezzo di una puntata!
  • Mancanza del programma di autoesclusione: i siti con licenza italiana devono prevedere la possibilità dell’autoesclusione, in modo da permettere al giocatore di prendere una pausa nel caso sentisse gli eventi sfuggirgli di mano. I siti di scommesse non aams non sono tenuti a prevedere questa funzione.

Lo ripetiamo, perché pensiamo che sia una cosa importantissima da memorizzare: i siti di scommesse non aams non sono sempre illegali, ma è importante accertarsi che abbiano una licenza valida e che garantiscano degli standard qualitativi e di protezione per l’utente. 

I principali bookmaker non aams

Insomma, abbia capito che i bookmaker non aams sono semplicemente quelli stranieri che non hanno un dominio registrato in Italia. Va, però, considerato che l’offerta è disparata e suddivisibile per categorie geografiche.:

  • Europa: sono sicuramente tra i bookmaker più famosi al mondo, hanno una lunga tradizione e sono ampiamente considerati tra i più sicuri in circolazione, sia in materia di regolamentazione che di trasparenza. Tra le nazioni più note e vantaggiose ci sono Cipro, Malta e Andorra, ma l’elenco è lungo.
  • Inghilterra: nella cultura anglosassone, le scommesse hanno sempre giocato un ruolo importante, dalla prima partita di calcio alle gare di cavalli. Queste radici lontane hanno fatto sì che, anche oggi, i bookmaker inglesi abbiano la fama di essere seri, professionali e, soprattutto, affidabili.
  • America: in puro stile Las Vegas, negli Stati Uniti troviamo i bookmaker con l’offerta più ampia in assoluto, capaci di procurare le più disparate possibilità di divertimento. Sono, ovviamente, focalizzati principalmente sugli sport nazionali, come basket, hockey, football e baseball, ma offrono una scelta molto ampia anche nei riguardi dei più importanti campionati europei.
  • Asia: ispirati al modello inglese, i bookmaker asiatici offrono quote e tipologie di scommesse decisamente interessanti, focalizzandosi molto sui campionati europei.

Siti non aams, i metodi di pagamento

Nella scelta dell’operatore con cui giocare, gli aspetti da tenere in considerazione sono sempre molti, dal tipo di scommessa o gioco che ci interessa ai bonus previsti, siano essi di benvenuto o da riscuotere durante la permanenza. Ovviamente, oltre a quanto accennato, è di vitale importanza prestare attenzione ai metodi di pagamento offerti dal portale e al funzionamento di deposito e prelievo.

Partiamo dal presupposto che, nel mondo delle scommesse online, il divertimento va di pari passo con la sicurezza dei dati personali ed anagrafici e delle finanze da mettere in gioco. Negli anni, abbiamo imparato a fidarci di più degli strumenti informatici e di internet, ma rimane sempre il timore di incappare in una truffa orchestrata a tavolino.

Abbiamo, infatti, a che vedere con dati sensibili, come quelli delle nostre carte di credito, che non vorremmo mai finissero nelle mani sbagliate: la buona notizia è che la totalità dei siti di scommesse opera attraverso canali di comunicazione che sfruttano le migliori tecnologie in ambito di crittografazione (come SSL).

Tutti i portali di questo tipo, poi,hanno una sezione apposita dove indicano quali sono i metodi di pagamento che è possibile utilizzare al proprio interno. Dato che cambiano da operatore a operatore, è sempre meglio prendersi il giusto tempo per leggere tutto attentamente.

Tra i sistemi maggiormente utilizzati per caricare il conto di gioco tramite un deposito e per ritirare le vincite, sicuramente troviamo i circuiti VISA e MasterCard che, solitamente, sono direttamente collegati ad un conto bancario. È anche possibile trovare le carte prepagate, come PaySafeCard, per la ricarica in E-Wallet, o quelle che operano in maniera simile alle carte di debito, tra cui la PostePay.

Rimane sempre l’opzione del classico bonifico bancario ma, negli anni, sono nati davvero molti portafogli elettronici, come Skrill, PayPal, Neteller e molti altri, che permettono di accantonare il denaro in un conto online, in maniera comoda e sicura.

Su PayPal, però, è necessario aprire una parentesi. Solitamente questo E-Wallet è disponibile solo nei siti provvisti di licenza aams: quindi, è raro trovare un sito di scommesse non aams che offra la possibilità di farne uso. In ogni caso, le alternative sono tante e altrettanto sicure.

Un’altra possibilità per effettuare movimenti finanziari nei siti dei bookmaker non aams è quella di fare ricorso alla criptovaluta. La più usata è di certo il BitCoin, che viaggia di pari passo con la garanzia di un assoluto anonimato, offrendo grande attenzione alla privacy degli utenti e standard di sicurezza molto elevati.

Infine, c’è da ricordare che, sempre più spesso, si incontra anche la possibilità di utilizzare Google Pay ed Apple Pay.

Tipologie di scommesse non aams

Operando fuori dalla legislazione italiana, ma non in maniera illegale, i siti non aams hanno la possibilità di offrire mercati di scommessa molto più diversificati ed entusiasmanti dei tipici tornei di livello nazionale o europeo.

Benché la lista di tipologie di scommesse autorizzate in Italia sia effettivamente molto lunga, sono pochi i siti nostrani che offrono un palinsesto particolarmente ampio. È molto facile imbattersi solo nei più rinomati campionati sportivi, per lo più calcistici ed a livello europeo, con qualche possibilità di scommettere su eventi americani di particolare rilievo mediatico.

Se da un lato lo scommettitore italiano medio, in effetti, difficilmente si interessa ad eventi diversi da tornei calcistici, è comunque utile sapere che nei siti di scommesse non aams sarà sicuramente più semplice avere la possibilità di scommettere praticamente su tutto: molto spesso, anche puntare sugli eventi casalinghi avrà delle quote molto più interessanti.

Ecco un elenco di tutti i mercati – anche un po’ di nicchia – che possiamo trovare offerti nei siti dei bookmaker non aams:

  • campionati di calcio extra europei
  • snooker
  • hockey
  • polo
  • tennis tavolo
  • rally
  • beach volley
  • cricket
  • Nascar
  • UFC e MMA
  • eSports
  • eventi politici internazionali
  • eventi televisivi

I siti di scommesse non aams inglesi 

Abbiamo già visto come, nella cultura anglosassone, il mondo delle scommesse abbia da sempre avuto un grande rilievo. Forse è proprio grazie a questo radicamento culturale che i siti di scommesse inglesi sono considerati tra i migliori a livello mondiale, tanto che sempre più giocatori vi si appoggiano per le loro migliori puntate.

Presso i bookmaker non aams del Regno Unito è possibile puntare praticamente su tutto, dagli eventi sportivi ai matrimoni dei Vip. Inoltre, i bookmaker inglesi non aams hanno l’abitudine di controllare ed aggiornare costantemente le loro quote, che vengono valutate con accuratezza e attenzione nel dettaglio. Tutto ciò, insieme alla possibilità di competere con i più grandi giocatori del mondo, fa dell’Inghilterra la piazza migliore in cui puntare, un vero e proprio punto di riferimento a livello mondiale.

Per farci un’idea di quanto le scommesse siano parte integrante della vita di un inglese, dobbiamo pensare che le prime agenzie italiane sono nate nel 1998, mentre nel Regno Unito si è iniziato a scommettere sulle corse di cavalli già a fine 1700! 

Vediamo brevemente quali potrebbero essere considerati i lati positivi e negativi dei bookmakers inglesi non aams.

Pro

  • Focus su scommesse calcistiche, ippiche e politiche: offrono, a livello mondiale, le migliori probabilità di riuscita.
  • Assenza di limiti e verifiche aggiuntive: in linea col modo di pensare tutto anglosassone, che preferisce pochi vincoli rispetto ad un maggior numero di libertà, le scommesse nei siti inglesi non aams sono completamente libere.
  • Promozioni e offerte senza deposito: l’assenza dell’obbligo di effettuare un deposito per poter scommettere è sicuramente l’aspetto che più attira i giocatori di tutto il mondo, garantendo la massima libertà.

Contro

  • Mancanza di protezione aams: dovesse aprirsi una controversia con un bookmaker inglese non aams, l’utente non godrebbe di alcuna tutela legale in Italia e dovrebbe rivolgersi all’estero.
  • Metodi di pagamento: tutto è pensato e sviluppato nella valuta locale e, spesso, è tuttora impossibile poter utilizzare le criptovalute, come ad esempio i BitCoin.

La tutela della sicurezza

Oltre a tutelare gli utenti da quei bookmaker non aams il cui solo intento è truffare gli sventurati che entrano nel loro portale, le associazioni statali hanno il compito di farsi avanti quando il singolo gestore si ritrova a chiudere il sito. Nel nostro caso specifico, quando un sito con licenza italiana fallisce o semplicemente termina di operare, l’ente governativo si adopera in modo che a tutti i giocatori coinvolti vengano garantiti i soldi delle relative vincite.

È chiaro che, in presenza di un sito di scommesse non aams che non è stato abbastanza lungimirante in fatto di garanzie di tutela, è purtroppo possibile che questi soldi non vengano mai restituiti.

Abbiamo tanto parlato degli enti nazionali demandati alla regolamentazione del settore del gioco d’azzardo, ma non sono le uniche entità che possono correre in aiuto di un utente che si sia trovato ad avere a che fare con un sito di scommesse non aams rivelatosi inaffidabile.

Si tratta, spesso, di enti no profit i cui affiliati sono proprio bookmaker legali. Tutti i migliori siti non aams fanno parte di queste associazioni o, quantomeno, collaborano con loro, in modo da assicurare comunque un certo standard di tutela. Insomma, in assenza del controllo diretto da parte dello stato italiano, sono queste associazioni a supervisionare il corretto funzionamento dei bookmaker stranieri non aams.

Vediamo quali sono gli enti più accreditati a cui è possibile rivolgersi.

IBIA – International Betting Integrity Association

È una rinomata organizzazione non profit che si presenta come la principale voce a tutela dell’integrità nel settore delle scommesse e di quei bookmaker che si impegnano ad ottenere delle regolari licenze. I membri della IBIA hanno l’obiettivo di contrastare la corruzione nel mondo delle scommesse per proteggere l’onestà che deve caratterizzare il mondo dello sport.

Inizialmente nota come ESSA (Sports Betting Integrity) e fondata nel 2005, vanta come membri alcuni tra i più grandi operatori regolamentati di scommesse del mondo. Il loro processo di selezione passa attraverso un attento controllo delle pratiche e obbliga all’adesione di un severo codice di controllo.

Diamo un rapido sguardo alle principali attività della IBIA:

  • salvaguardare l’integrità delle scommesse – attraverso una piattaforma, e collaborando con i maggiori organismi sportivi di rilievo mondiale (come FIFA,  CIO e molti altri), riesce a rilevare presunte attività sospette in ambito di scommesse. Fornisce, in nome della trasparenza, dei report trimestrali sulle singole attività.
  • promozione di politiche informative – essendo la primaria voce del settore, si inserisce con grande slancio nel dibattito, sempre più attuale, relativo al mondo delle scommesse. Coinvolge non solo i partner, ma anche le autorità di regolamentazione, i responsabili delle politiche attive e i vari organismi sportivi. L’obiettivo è permettere a tutti di usufruire di un mercato legale e protetto, al punto da contribuire a definire la Convenzione del Consiglio Europeo relativamente alla manipolazione delle competizioni sportive, sostenendo a gran voce l’istituzione di misure di controllo anche sulle scommesse del mercato statunitense.
  • ricerca ed educazione – con l’aiuto dei dati raccolti dalla propria piattaforma ha aiutato ad informato i responsabili delle politiche relative al gioco d’azzardo a livello mondiale. Punta tutto sul grande potere dell’istruzione, sia dei giocatori che di tutto il personale sportivo, partecipando a molti progetti dell’Unione Europea con lo scopo di combattere le partite truccate.

IBAS – Independent Betting Adjucation Service

Si tratta di un ente che offre ai giocatori servizi di arbitrato gratuito nel caso di contenziosi aperti con i bookmaker. Ogni operatore iscritto prende formalmente l’impegno di rispettare le decisioni prese dall’ente che, molte volte, si è trovato dinanzi a siti di scommesse non aams britannici.

Attivo dal 1998, l’IBAS ha un team composto da personale qualificato ed esperto che, nel giudicare le varie controversie, si basa su alcuni punti specifici, tra cui la natura della scommessa del gioco in oggetto, le regole ed i termini della transazione ed i precedenti nel settore per la risoluzione di accadimenti simili. I giudici di IBAS si impegnano ad usare il buonsenso per ogni decisione.

Dall’ottobre del 2015, l’ente è diventato ufficialmente parte integrante della Gambling Commission, che è l’autorità di regolamentazione del gioco d’azzardo in Inghilterra.

L’impegno di IBAS è quello di utilizzare esperti indipendenti nel giudicare le varie controversie, tenendo conto delle leggi e con l’obiettivo di poter fornire un giudizio non solo imparziale ma anche capace di riflettere le competenze e le conoscenze del settore del gioco d’azzardo. Ovviamente, il consumatore insoddisfatto può liberamente perseguire la questione presso i tribunali ordinari.

Il servizio è gratuito perché finanziato da quote di registrazione annuali con le quali le aziende accettano di vincolarsi alle condizioni e ai termini di servizio. 

eCOGRA – eCommerce Online Gaming Regulation and Assurance

Fondata in Inghilterra nel 2003, eCOGRA si impegna a tutelare gli scommettitori e a testare i vari standard organizzativi dei bookmaker, non solo certificando la loro sicurezza ma anche fornendo uno strumento che salvaguardi i diritti e le responsabilità degli utenti.

Si tratta di un ente indipendente, che vanta un team altamente professionale e di grande integrità: i controlli sulla capacità di potersi dichiarare indipendenti da operatori e fornitori, infatti, sono periodici ed essenziali per il corretto svolgimento delle funzioni.

La serietà e l’imparzialità di eCOGRA hanno fatto sì che, negli anni, sempre più Stati vi facessero riferimento , come accade per la stragrande maggioranza di quelli europei.

EGBA – European Gaming & Betting Association

Con sede a Bruxelles, EGBA è un ente industriale che si impegna a rappresentare i principali operatori di scommesse e giochi online stabiliti, autorizzati e regolamentati all’interno dell’Unione Europea. Collabora con le singole autorità nazionali, con quelle dell’Unione e con tutte le parti interessate, per garantire ai cittadini un’offerta correttamente regolamentata e attraente.

L’obiettivo è quello di dare vita ad un ambiente digitale europeo che possa garantire sicurezza ed affidabilità ai giocatori: perché questo accada e sia funzionale, dev’essere presente una regolamentazione che tenga conto della realtà dell’economia digitale e, al tempo stesso, della domanda dell’utenza. Il punto focale è che EGBA si impegna a fare sì che l’offerta, pur essendo regolamentata, possa rivelarsi attraente per un sempre maggior numero di giocatori, così da far crescere il settore nella giusta direzione, lontano da offerte che operino fuori dalle regole.

Anno dopo anno, la domanda dei consumatori digitali europei per il gioco d’azzardo è in continua crescita e oltre 16,5 milioni di utenti godono attualmente dei servizi forniti dai membri di EGBA. Fare parte di questo ente significa essere sottoposti ad un controllo sulla conformità dell’operatore con le misure di gioco responsabile a distanza. Tutti i suoi membri, inoltre, fanno anche parte dell’IBIA.

Come riconoscere un buon sito di scommesse

Prima di chiudere con una panoramica su quelli che, secondo noi, sono i migliori siti di scommesse non aams, vogliamo parlare di quali caratteristiche dovrebbe avere un buon portale di betting, indipendentemente dalla licenza che lo autorizza ad operare.

  • Sicurezza e affidabilità: come già affrontato, è imprescindibile la presenza di una licenza. Ovviamente, scegliendo un sito aams tutto potrebbe rivelarsi più semplice, ma anche i siti con licenza straniera puntano sulla sicurezza dei loro sistemi.
  • Metodi di pagamento: è fondamentale verificare quali metodi di pagamento vengono offerti, quali sono gli importi minimi di deposito e prelievo, quali costi ha quest’ultimo e quanto velocemente viene eseguito.
  • Palinsesto delle scommesse: più l’offerta del sito è ampia, più l’esperienza di gioco sarà interessante e divertente. Il mondo dello sport va ben oltre il calcio; è, quindi, giusto trovare il bookmaker che permetta di puntare sull’evento sportivo che più interessa.
  • Scommesse live: non sono, ormai, una novità per nessuno, essendo in circolazione da qualche anno, ma non tutti i siti offrono la possibilità di scommettere a partita in corso. È una modalità molto attraente, perché la variazione costante delle quote con l’evolversi del match crea dinamicità e adrenalina; proprio per questo, però, bisogna essere certi che tutto funzioni nel modo giusto, dall’interfaccia del sito al funzionamento del sistema e alla velocità di risposta del portal. Perdere un solo istante potrebbe significare sciupare la possibilità di trovare una quota migliore e chiudere la scommessa nel momento giusto.
  • Quote: ovviamente, è impossibile trovare un bookmaker che offra sempre le migliori quote sul mercato; queste, infatti, cambiano costantemente. La cosa migliore da fare, quindi, è appoggiarsi a più piattaforme, magari controllando più pagine contemporaneamente, in modo da avere la situazione sotto controllo e dandosi l’opportunità di scegliere, di volta in volta, l’opzione migliore massimizzando, così, i ricavi. Sul lungo periodo è chiaro che essere iscritti presso più bookmaker potrebbe rivelarsi molto produttivo, anche se un po’ più stressante. 
  • Bonus e promozioni: il bonus di benvenuto è sempre da studiare attentamente. Se siamo certi di riuscire a rispettare tutti i requisiti per il suo ottenimento, ci ritroveremo con un bel rimborso del nostro primo deposito. Anche per quanto riguarda le promozioni, riuscendo a giocare con il giusto grado di astuzia e con la corretta strategia, possiamo davvero ottenere degli interessanti ritorni monetari.
  • Qualità dell’esperienza: una navigazione facile ed immediata rende tutto più piacevole, dando all’utente l’idea che il bookmaker si interessi a lui e alla qualità della sua esperienza. Questo aspetto va di pari passo con un software che funzioni senza particolari intoppi, cosa che ogni buon sito di scommesse dovrebbe garantire.
  • Qualità del servizio clienti: la presenza di un servizio clienti che sia veramente disponibile e intenzionato ad aiutare il giocatore, qualora servisse, è indispensabile! 

C’è da dire che, negli anni, tutti i siti di scommesse hanno notevolmente alzato i loro standard, sia per il numero sempre maggiore di nuove proposte disponibili che per la sensibilità dell’opinione pubblica. Si è rivelato necessario differenziarsi dalla concorrenza e garantire degli standard qualitativi sempre più elevati, in modo da far fronte a qualsiasi tipo evenienza proveniente dal  mercato o dalle autorità.

Chiaramente, non esiste il sito di scommesse perfetto, ma alcuni sono davvero sinonimo di elevata qualità: basta saper cercare e valutare, anche in base al nostro personale punto di vista.

I migliori siti di scommesse non aams

Dopo aver scandagliato in lungo e in largo tutto ciò che fa parte del mondo delle licenze e dei siti di scommesse non aams, dedichiamo del tempo ad analizzare quali sono i migliori siti non aams.

Siti scommesse stranieri che accettano italiani:

22bet

Nato solamente nel 2017, 22bet è uno dei migliori siti di scommesse in circolazione e vanta una licenza rilasciata da Curaçao. Offre ottimi bonus e allettanti promozioni, riuscendo, quindi, ad instaurare un rapporto duraturo con gli utenti.

L’ampia scelta del palinsesto copre oltre 1000 eventi sportivi, dai più comuni – come calcio, pallacanestro, MotoGP e F1 – a quelli che coinvolgono discipline come sumo, cricket, corse di levrieri ed eSport. Per ogni evento è possibile scegliere tra ben 30 mercati differenti!

22bet consente scommesse singole, multiple, con sistemi e catene, con handicap, sul vincitore, su singoli eventi di gara o su singoli giocatori; inoltre, offre la possibilità di scommettere su contingenze come il meteo, la politica e centinaia di giochi televisivi nel mondo.

Bonus e promozioni

Per quanto riguarda il bonus di benvenuto, 22bet offre la possibilità di riscattare il 100% del valore del primo deposito (fino ad un massimo di 122€). Ovviamente, ci sono delle condizioni da rispettare e l’invito è quello di informarsi attentamente, così da comprenderne l’accessibilità.

Anche parlando di promozioni, questo bookmaker ne ha pensate alcune davvero interessanti, tra cui:

  • il bonus ricarica venerdì, che ne rimborsa il 100% del valore;
  • la possibilità di poter scegliere ogni giorno tra alcune scommesse multiple – se quelle piazzate si rivelano vincenti, l’utente ha diritto ad un 10% extra sulla vincita;
  • un rimborso settimanale sulle scommesse, pari allo 0,3% dell’importo cumulativo di tutte quelle fatte nella precedente settimana – il massimale è di ben 1.000€!
  • ogni 5€ di scommessa, il portale riconosce un bet point (con il bonus iniziale ne garantisce 22) spendibile all’interno del negozio online per accaparrarsi scommesse gratuite o altri regali.

Depositi e prelievi

I metodi di pagamento consentiti da 22Bet non sono molti, ma sono tutti sicurissimi. Accetta praticamente tutte le criptovalute, dalle più comuni, come BitCoin ed Ethereum, a quelle meno note, come Zcash e Nem.

Il deposito minimo è pari ad 1€ (da effettuare tramite VISA, MasterCard, PaySafeCard, Jeton Wallet e oltre 25 criptovalute).

Il prelievo minimo è pari ad 1,5€ (da effettuare tramite VISA, MasterCard, Jeton Wallet e oltre 25 criptovalute).

Supporto clienti

Il servizio clienti è attivo 7 giorni alla settimana e h24. È possibile contattarlo tramite chat live o form da riempire online; in alternativa, ci sono mail dedicate per ogni problema, dal supporto tecnico ai pagamenti, dalla sicurezza ai reclami.

Pro e contro

Vantaggi:

  • Deposito minimo pari ad 1€
  • Quote alte
  • Basso rollover
  • La più ampia selezione in ambito di scommesse
  • App per Android e iOS
  • Negozio online con prodotti esclusivi
  • Sito sicuro

Svantaggi:

  • Assenza di contatto telefonico per assistenza
  • Non sono supportati i bonifici bancari e nemmeno Skrill e Neteller

Campobet

Questo bookmaker ha sede a Cipro e una licenza rilasciata da Curaçao. Possiede uno dei palinsesti sportivi più vasti, permettendo di scommettere anche su competizioni di ciclismo, golf, MMA, biathlon e squash, tra le tante.

L’interfaccia del sito è pulita e di facile comprensione: i giochi sono divisi in differenti categorie e, quindi, facili da consultare; a anche la sezione dei contatti è molto semplice da individuare all’interno delle pagine. La registrazione è davvero intuitiva.

Altre caratteristiche interessanti di Campobet sono la presenza di app Android e iOS e la disponibilità del sito in più lingue, così da poter chiarire a 360 gradi il funzionamento di tutti i giochi, dei bonus e delle promozioni che, come vedremo, sono molto variegati ed interessanti.

Bonus e promozioni

Il bonus di benvenuto di Campobet è molto invitante, in quanto garantisce un rimborso del 100% del primo versamento fino ad un massimo di 150€. Come sempre, ricordiamoci di verificare di possedere tutti i requisiti per riuscire ad ottenerlo.

Le promozioni sono tantissime e tutte molto, molto intriganti:

  • bonus ricarica settimanale fino a 500€
  • bonus del 10% sulle multiple vincenti
  • cashout sia su eventi pre partita che sulle dirette
  • cashback fino a 500€ sulle perdite
  • scommessa gratuita indovinando il risultato corretto di un match
  • bonus del 10% sulle scommesse live
  • 300€ di bonus sulla serie A
  • scommesse gratuite su tennis e calcio
  • scommessa sicura 500€
  • bonus di 500€ sulle scommesse relative a sport virtuali
  • toto super weekend

Depositi e prelievi

Il deposito deve essere di almeno 20€ e sono accettate VISA e MasterCard, Skrill, Neteller, PaySafeCard, bonifico bancario, trustly, ecopayz, Quiwi, multibanco e alcune criptovalute (tra cui BitCoin, Ripple, LiteCoin ed Ethereum).

Il prelievo deve essere di almeno 10€ e sono accettate VISA e MasterCard, Skrill, Neteller, PaySafeCard, bonifico bancario, trustly, ecopayz, Quiwi, multibanco e alcune criptovalute (tra cui BitCoin, Ripple, LiteCoin ed Ethereum).

Supporto clienti

Il servizio clienti di Campobet è attivo solo dal lunedì al venerdì, dalle ore 10:00 alle 20:00. Offre, oltre alla live chat e alla mail, anche un numero di telefono.

Pro e contro

Vantaggi:

  • Codice di prenotazione delle giocate
  • Bonus di benvenuto molto interessante
  • Basso rollover che offre anche una scadenza molto lunga
  • Le promozioni sono moltissime e sempre aggiornate
  • Accetta quattro diversi tipi di criptovalute (BTC, LTC, ETH e XRP)

Svantaggi:

  • l servizio clienti non è disponibile nel weekend

20bet

Attivo da un paio d’anni, questo bookmaker è stato inizialmente pensato esclusivamente per il mercato britannico e, successivamente, ha avuto modo di espandersi in tutta Europa. Anche in questo caso, la licenza sotto la quale opera è quella rilasciata da Curaçaoal gruppo gestore: il TechSolutions Group N.V.

Tramite questa piattaforma, l’utente può godere di un’esperienza di gioco versatile e gratificante, con scommesse che spaziano fra le discipline sportive più comuni e che comprendono anche eventi dal vivo.

Bonus e promozioni

Il bonus di benvenuto prevede un rimborso del 100% sul primo versamento, fino ad un massimo di 100€. Per poterlo ottenere è necessario fare almeno una scommessa con una puntata totale che sia 6 volte maggiore del deposito stesso, prestando attenzione a quali scommesse siano effettivamente valide e alle quote minime. Il tempo massimo è pari a 14 giorni.

Depositi e prelievi

20bet è assolutamente all’avanguardia dal punto di vista delle modalità di pagamento, comprendendo non solo VISA e MasterCard, ma anche tutta una lunga serie di E-Wallet (come Skrill, Neteller, ecoPayz), Diners Club International ed alcune criptovalute.

L’importo minimo del deposito è di 10€ e, se fatto con E-Wallet, viene riscontrato nel proprio account già dopo 15 minuti.

Quando si ha intenzione di effettuare un prelievo è necessario eseguire un processo di verifica dell’identità che, solitamente, impiega dalle 12 alle 24 ore.

Supporto clienti

È possibile contattare il servizio clienti 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 tramite la live chat disponibile nel sito. In alternativa, sono a disposizione le mail per il supporto e per i reclami o il modulo online che prevede una risposta entro le successive 24 ore.

Pro e contro

Vantaggi:

  • Ottimo bonus di benvenuto
  • Ampia scelta di opzioni a pagamento
  • Grande varietà di sport e scommesse
  • Il servizio clienti è attivo h24

Svantaggi:

  • Non è disponibile l’applicazione
  • Non è previsto il live streaming degli eventi

Librabet

Questo bookmaker ha sede a Cipro e ha una licenza rilasciata dalla gaming authority di Curaçao. Offre un palinsesto di oltre 50.000 eventi sportivi mensili su cui scommettere, toccando praticamente ogni disciplina e senza tralasciare nemmeno gli eSports, offrendo al contempo anche la possibilità di puntare sui principali eventi politici.

Il mercato di scommesse è davvero molto vario, spazia dal classico  1X2  alle scommesse con handicap, passando per le opzioni under/over e gol/nogol. Inoltre, offre alcune tra le quote più alte sulla piazza.

Bonus e promozioni

Tramite il bonus di benvenuto di Librabet è possibile ottenere un rimborso del 100% sul primo deposito, fino ad un massimo di 150€, oltre ad ulteriori 20€ di scommessa gratuita. Il bonus va attivato contattando il servizio clienti o tramite il proprio profilo e, come sempre, sono previsti dei requisiti.

Per quanto riguarda le promozioni, la scelta è vasta ed interessante. Sempre in base al raggiungimento di determinati traguardi è, infatti, possibile ottenere:

  • un bonus del 10% sulle scommesse multiple;
  • una freebet del valore massimo di 100€ sui maggiori campionati di calcio;
  • un rimborso settimanale che varia da 20€ a 500€ sulle perdite nette;
  • un secondo rimborso settimanale basato sul valore del primo deposito;
  • 500€ di bonus per le scommesse sugli eSports.

Depositi e prelievi

Il deposito minimo è di 20€ e può essere fatto, oltre che con VISA, MasterCard e bonifico bancario, anche con svariati E-Wallet (come PaySafeCard, Payeer, Skrill, EcoPayz e molti altri) e alcune criptovalute (BitCoin, Ethereum, Litecoin e Ripple).

Anche il prelievo minimo è di 20€ e può essere eseguito con le stesse modalità del deposito.

Supporto clienti

L’affidabile servizio clienti è raggiungibile dal lunedì al venerdì dalle 10:00 alle 20:00 ed è contattabile tramite live chat, mail o telefono.

Pro e contro

Vantaggi:

  • Grande varietà del palinsesto sportivo
  • Le promozioni sono molte e arrivano anche a 500€
  • Offre i metodi di pagamento più comuni
  • L’assistenza clienti è di alto livello

Svantaggi:

  • Non ci sono applicazioni per il mobile
  • Il deposito minimo è molto alto (20€)

CBet

Fondato nel 2017, questo portale ha sede nelle Antille Olandesi e vanta una licenza emessa da Curaçao.

È un sito davvero molto innovativo, pensato per adattarsi sia alle esigenze degli scommettitori più esperti che a quelle degli occasionali. Offre una gratificante esperienza mobile e delle quote davvero molto interessanti.

Bonus e promozioni

A fronte del primo deposito fatto, c’è la possibilità di ottenere un rimborso del 100% fino ad un massimo di ben 200€! Un benvenuto molto invitante, a patto di riuscire a rientrare nei vari requisiti.

Tra le promozioni di CBet, ecco le più intriganti:

  • 5% di cashback su tutti i depositi in criptovaluta;
  • la possibilità di incassare le vincite a rischio tramite tre diversi tipi di cashout (express, parziale e automatico).

Depositi e prelievi

Con Cbet si possono usare tutti i più comuni metodi di pagamento online, avendo quindi la certezza di poter contare su trasferimenti facili e veloci.

Sia il deposito minimo che il prelievo minimo sono di 10€ e possono essere fatti tramite VISA, Mastercard, PayPal, Skrill, PaySafeCard, Neteller, Instant Banking, bonifico e BitCoin.

Supporto clienti

Attivo 24 ore al giorno e 7 giorni alla settimana, il servizio clienti di CBet può essere contattato solo tramite live chat o form online.

Pro e contro

Vantaggi:

  • Il bonus di benvenuto è il più alto
  • Le quote sulla favorita sono ottime
  • Cashback sui depositi in criptovalute
  • Tre diversi tipi di cashout
  • Ottime app per il mobile
  • Servizio di live streaming
  • È tra i pochissimi bookmaker non aams ad accettare PayPal

Svantaggi:

  • manca un contatto telefonico

Domande Frequenti

Perché le licenze sono importanti?

I siti che possiedono una licenza valida sono quelli che sono stati autorizzati ad operare dall’ente preposto dello Stato che l’ha rilasciata. Il bookmaker è in regola con una serie di requisiti e si è impegnato ad osservare la legge alla lettera. Giocare in un sito con licenza tutela gli utenti dalla possibilità di frodi e, nel caso di problemi, l’ente è reperibile per offrire aiuto.

Chi emette le licenze?

La maggior parte degli Stati prevede una commissione che si occupi di regolamentare il gioco d’azzardo. Le più famose giurisdizioni sono Malta, Gibilterra e Curaçao, ma sono svariate in tutta Europa e nel Mondo.

In Italia è l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ad occuparsi di regolare il gioco d’azzardo, sia per i siti nostrani che per quelli stranieri.

C’è differenza tra le varie licenze?

Ovviamente sì. La differenza principale è nello Stato che la emette e, di conseguenza, nella gestione del gioco e del portale, anche a livello di costi e libertà concesse.

A quali prodotti si applica la licenza?

In base al tipo di licenza e alla giurisdizione che la rilascia, si possono trovare certificazioni che coprono solo determinati giochi o servizi. È, quindi, sempre bene controllare tutto ciò che ci interessa.

Come fa un bookmaker ad ottenere una licenza?

La licenza per il gioco d’azzardo online si ottiene, in linea di massima, presentando una documentazione e pagando le relative imposte. Dato il settore molto sensibile, vengono effettuati anche controlli sulla reputazione e la situazione contabile dell’azienda, oltre che sul suo organigramma e le relative attività finanziarie.

Cosa sono i siti non aams?

AAMS sta per Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato. Inizialmente era un ente a sé, poi incorporato nell’Agenzia delle Dogane e Monopoli (ADM).
Un sito non aams è un sito che non ha ottenuto – o semplicemente non ha mai richiesto – una licenza italiana. Nella migliore delle ipotesi, possiede comunque una licenza rilasciata da una differente giurisdizione. qualora ne fosse privo,meglio lasciar perdere!

Come si riconosce un bookmaker non aams?

Il primo indizio è nell’indirizzo web: se non finisce in “.it”, il sito non ha licenza italiana. Inoltre, nel portale manca sia il logo aams (o ADM) sia il numero a cinque cifre identificativo della licenza. Infine, al suo interno è possibile trovare tipologie di scommesse vietate in Italia, come quelle sui combattimenti tra cani.

Quali sono i vantaggi dei siti non aams?

Sicuramente, i vantaggi più interessanti dei siti non aams sono quelli a livello economico. Tra i principali, troviamo basse puntate minime, limiti di scommessa e quote molto più alti, totale assenza di limiti di vincita e bonus di benvenuto molto accattivanti. In linea di massima, registrazione e pagamenti risultano molto rapidi ed è possibile usare le criptovalute.

I siti non aams hanno degli svantaggi?

Ovviamente sì! Tra gli svantaggi più importanti troviamo l’assenza di alcuni metodi di pagamento, la possibilità di trovarsi il conto di gioco chiuso all’improvviso e oggettive difficoltà di tracciamento del sito. I portali privi licenza aams, inoltre, non devono prevedere l’opzione di autoesclusione, lasciando in balia degli eventi il giocatore che si trovi in una difficile spirale di dipendenza.

Quali metodi di pagamento si possono usare nei siti non aams?

In linea di massima, gli stessi che si utilizzano per i siti aams: VISA, MasterCard, carte ricaricabili tipo PostePay e portafogli virtuali come PaySafeCard. Potrebbe non essere disponibile PayPal. Molti siti di scommesse non aams, infine, offrono la possibilità di usare criptovalute come i BitCoin.

Su cosa si può scommettere nei siti non aams?

Nei siti di scommesse non aams c’è la possibilità di scommettere praticamente su tutto (anche su contingenze che esulano dallo sport, come eventi politici e televisivi) e, molto spesso, anche puntare sugli eventi casalinghi ha quote molto interessanti.

Come tutelare la sicurezza giocando online?

Scegliendo sempre un sito che abbia una licenza valida, in modo da rischiare il meno possibile e da avere protezione in caso di problemi. Gli enti governativi, in questo caso, sono sempre a disposizione del giocatore che si sia trovato in difficoltà con un bookmaker da loro autorizzato.

Se il bookmaker è non aams o addirittura senza licenza, ad ogni modo, esistono organizzazioni che tutelano il giocatore, come ad esempio IBIA e EGBA.

Come si riconosce un buon sito di scommesse?

Tra gli elementi principali a cui prestare attenzione ci sono sicuramente:sicurezza, affidabilità, metodi di pagamento previsti, quote, bonus e promozioni offerti e servizio clienti.

Quali sono i migliori siti non aams per le scommesse?

La scelta è indubbiamente ampia ma, tra tutti i portali online, 5 sono considerati a gran voce i migliori: 22bet, Campobet, 20bet, Librabet e CBet.